header image
 

Di tutto un po’…

Questa sera consueto saluto di fine anno scolastico.
I genitori divisi a gruppi e accompagnati dai propri figli, 
hanno svolto diverse "attività" ...
image
 * dipinto dei fogli bianchi che verranno usati 
per rilegare i quaderni
image
image
 * partecipato ad una singolare caccia al tesoro nel 
piccolo museo dedicato ad Adriano Olivetti 
presente nella nostra scuola.
image
image
 

Hanno visitato il museo e risposto a 
10 domande che i loro stessi figli 
avevano preparato poi, alla LIM, 
tutti insiemeabbiamo 
verificato le risposte.

 

 

image

Grazie a tutti !!

image

In questi giorni di splendido sole i bambini, insieme alla mia collega Franca, hanno seminato patate, ravanelli, e insalata nel bellissimo orto della nostra scuola.

Bravissimi!! 

image

 

imageimage

SIAMO “già” IN QUARTA!!

Ieri mattina, appena arrivati a scuola, i bambini un po’ stupiti e sorpresi hanno trovato la porta dell’aula CHIUSA.

Per entrare hanno  dovuto cercare la chiave.

image

 

Sulla porta dell’aula c’era Gino il robottino e dei CD sui quali erano scritte le istruzioni per trovare i pezzi di un puzzle.

 

 

 

 

 

 

Seguendo le istruzione di Gino il robottino  e soprattutto interpretando correttamente le sue istruzioni, i bambini hanno ritrovato i vari pezzi del puzzle…

image

… che, ricomposto, ha svelato dove erano nascoste la chiave!!

imageimage

Chiave trovata e ….

image

porta aperta :-)

image

GINO il robottino sarà la nostra guida quest’anno infatti, tra le varie attività che sperimenteremo, ci sarà anche il CODING!

Buon anno scolastico!!!

 

È passata quasi una settimana,  ma questi giorni che precedono le vacanze di Natale sono frenetici pienissimi di impegni … per questo motivo pubblico solo ora il link all’intervista che mi è stata  fatta lo scorso 9 dicembre a Primaradio. Nel corso dell’intervista ho presentato l’iniziativa “Il sogno di Adriano Olivetti”  promossa dalla scuola primaria di Pavone dove lavoro.

Per ascoltare l’intervista è sufficiente cliccare sull’immagine … :-)

image

 

image

 

Dopo l’attività che ha previsto la progettazione della macchina per “andare indietro nel passato” , per accogliere i bambini in classe terza  ho proposto una serie di attività utilizzando la “Valigia delle vacanze” costruita questa estate.

 

Ricordi ….
All’interno della “Valigia delle vacanze” ho inserito tanti indizi legati alle mie vacanze: cartoline, pietre, sabbia, biglietti del traghetto, piantine delle città, rametti di lavanda, ecc
Prendendo spunto dai diversi “reperti” ho raccontato le mie vacanze invitando i bambini a partecipare con le loro domande e osservazioni.

image

image

 

Indovina chi è?
In seguito ho consegnato ai bambini un foglio e li ho invitati a scrivere una frase sulle loro vacanze; i diversi foglietti sono stati inseriti nella “Valigia delle vacanze” e, a turno,  i bambini pescavano un foglietto e, dopo aver letto la frase, dovevano indovinare chi l’aveva scritta.
Chi indovinava pescava un nuovo foglietto mentre l’autore della frase raccontava brevemente  ai compagni le proprie vacanze.

 

Parole, parole, parole …
Per concludere, all’interno della valigia ho inserito tante parole legate alle recenti vacanze anche prendendo spunto dai  racconti dei bambini.

Ogni bambino ha pescato una parola e insieme l’abbiamo analizzata dal punto di vista grammaticale.

image

L’intero percorso è scaricabile cliccando qui o nella sezione “Idee da copiare”.

SIAMO IN TERZA!!

Abbiamo bisogno di una MACCHINA PER ….ANDARE INDIETRO NEL TEMPO

Ieri mattina, appena arrivati in classe, i bambini hanno trovato un cartellone vuoto con appesa una scatola di cartone.

image

Sarà la nostra “Macchina del tempo” che ci servirà quest’anno per viaggiare nel passato.

Ho chiesto loro di immaginarla,  progettarla usando materiali di scarto e disegnarla su un foglio.

image

I materiali di recupero che useremo

 

image

Alcuni progetti realizzati dai bambini insieme alla mia collega Franca.

 

 Nei prossimi giorni costruiremo la nostra “Macchina del tempo” usando le proposte di tutti!!

image

Da oggi aggiornerò  il blog con meno frequenza… sono ufficialmemte in vacanza.
Per me l’estate è ….  “staccare la spina” ma è anche il momento per pensare, progettare, ideare ….
Spesso le buone idee arrivano proprio sotto l’ombrellone, spero possa essere così anche quest’anno :-)

Per accogliere i miei alunni di seconda la mia collega Franca ed io abbiamo preparato questo cartellone per decollare tutti insieme verso …. la classe seconda!!!

image

Appena arrivati in classe i bambini hanno trovato il cartellone con un “misterioso messaggio” e sul banco un foglio di carta con cui costruire il proprio un aereo di carta. I modelli di aereo sono stati ritagliati dal libro “100 aerei di carta da piegare e lanciare

Gli aerei, una volta “costruiti”, sono stati incollati su  una nuvoletta e, prima di decollare, ogni bambino ha ricevuto il proprio biglietto aereo.

image

Il lavoro si è concluso con la lettura del misterioso messaggio portato dall’aereo, una semplice filastrocca  da me inventata.

Naturalmente tutto è stato poi, “documentato” sul quaderno.

image image

Ora il  nostro aereo, con i suoi passeggeri,  è pronto per decollare!!

image

Buon anno scolastico!!

image

Ai miei alunni di classe seconda,

a tutti proprio tutti gli altri,

ai genitori,

agli insegnanti ed educatori che ogni giorno si occupano dell’educazione e dell’istruzione di bambini e ragazzi,

a tutti  voi dedico le parole di Madre Teresa di Calcutta, parole che racchiudono un grande e prezioso messaggio …

I figli sono come gli aquiloni.
Insegnerai a volare ma non voleranno il tuo volo.
Insegnerai a sognare ma non sogneranno il tuo sogno.
Insegnerai a vivere ma non vivranno la tua vita.
Ma in ogni volo, in ogni sogno e in ogni vita
rimarrà per sempre l’impronta dell’insegnamento ricevuto.

(Madre Teresa di Calcutta)

Buon anno scolastico !!!

Compiti sì compiti no?

Eterno dilemma … per quanto mi riguarda la scelta è ricaduta su un libro speciale diverso dagli altri, un libro che si ritaglia tutto, fino a scomparire.

image

 

I compiti vanno in vacanza della Erickson non è il solito noioso libro per le vacanze ma un insieme di carte da ritagliare e portare sempre con sé, raccolte negli appositi sacchettini allegati al volume.

 

 

Il libro si compone di quattro sezioni: calcolo mentale, problemi da risolvere oralmente, storie da raccontare, ricordi delle vacanze (cartoline, scontrini, sassolini, conchiglie).